Regolamento di gara All’Anello Kingreen

Art.1 Tracciato e Elementi generali di svolgimento :

  • 1. La Gara Anello Kingreen è una prova equestre a carattere agonistico nella quale il binomio cavallo e cavaliere singolarmente, preventivamente iscritto, dovrà fare due tornate, cimentandosi in una corsa di velocità, abilità e destrezza, che con una lancia tipo Faenza, dovrà infilare al galoppo tre anelli di diverso diametro (1°cm.8/ 2°cm6/3°cm5), posti sul portanelli al centro di ogni rettilineo nella parte destra del tracciato, del circuito ellissoidale.
  • 2. Il binomio può essere accompagnato alla partenza da un palafreniere; la partenza avverrà con il cavaliere in assetto di gara con lancia in pugno dopo autorizzazione del Giudice di Campo, dopo verifica che il cavallo sia fermo con le quattro zampe dentro una lizza di partenza, ubicata al centro del campo, che con pista tracciata, lungo una diagonale si congiungerà alla prima curva del tracciato elissoidale per percorrenza a mano sinistra.
  • 3. Lungo le linee del tracciato, sia interno che esterno, saranno disposte bandierine +/- equidistanti, le quali, se dopo l’uscita dalla lizza di partenza, fossero abbattute o saltate avranno punteggi di penalità o addirittura di squalifica dalla tornata , inoltre ci sarà anche un tempo limite massimo di percorrenza del tracciato, oltre il quale il binomio sarà squalificato dalla tornata stessa.
  • 4. La Tornata si considera conclusa solo al momento in cui il cavaliere in assetto di gara consegna al Giudice di Campo gli anelli infilati nella lancia. Ai soli fini delle penalità, per errori di percorso o abbattimento delle paline che delimitano il tracciato, la gara si considera conclusa dopo l’arrivo del binomio sul terzo anello.
  • 5. L’ordine di partenza dei binomi sarà sorteggiato tra tutti gli iscritti e rimarrà invariato sia per la prima tornata che per la seconda, tenendo presente che per chi dovrà montare più di un cavallo, sarà cura della Giuria intervallare il cavaliere, spostandolo di posizione di partenza se l’estrazione combinasse una troppa vicinaza alla partenza dei cavalli montati dallo stesso cavaliere, inoltre se qualche cavaliere arrivasse in ritardo e fosse ugualmente possibile fallo partecipare, dopo essersi iscritto, sarà fatto partire in coda all’ultimo binomio sorteggiato.
  • 6. La vittoria della gara sarà aggiudicata al cavaliere che avrà totalizzato alla fine delle due tornate il miglior punteggio,tenendo presente che saranno inclusi nella loro totalità anche i conteggi dei punti risultati negativi nelle due tornate. In caso di una ulteriore più che rara parità di punteggi totali finali , la vittoria sarà aggiudicata al cavaliere che avrà effettuato il totale dei due percorsi nel tempo minore.
  • 7. Per quanto non riportato su questo regolamento o per controversie che si potrebbero creare, la giuria valuterà, cercando di prendere la più corretta e obbiettiva decisione, che risulterà insindacabile.

Art.2 Controlli sanitari del cavallo e certificazioni del Binomio

  • 1. I cavalieri dovranno essere obbligatoriamente muniti di passaporto del cavallo con aggiornamento del Coggins test relativo all’ anemia infettiva equina, tale passaporto verrà controllato dal commissario sanitario
  • 2. Ogni cavallo dovrà essere munito di certificato medico sportivo rilasciato dal proprio veterinario, e la data dello stesso non dovrà essere antecedente a 7 giorni Prima della Gara.
  • 3. Il Commissario Sanitario nel caso in cui riscontrasse a vista menomazioni fisiche di un cavallo deciderà sull’idoneità dello stesso alla gara, e la giuria sarà tenuta ad escludere il cavallo dalla gara stessa.
  • 4. Il Commissario Sanitatario potrà fermare la prosecuzione della gara in atto di un cavallo, anche se durante lo svolgimento della stessa rilevasse zoppie o menomazioni che rendano il cavallo non più idoneo a continuare e la giuria sarà tenuta ad escludere ugualmente il cavallo dalla gara stessa.
  • 5. Il cavaliere è tenuto a presentare certificazione che attesti l’idoneità psicofisica alla partecipazione ad attività
    agonistica equestre dell’anno in corso rilasciata dalla apposita struttura sanitaria nazionale abilitata al rilascio
    delle idoneità alla pratica delle discipline agonistiche, che per chi è già tesserato è integrato, perché
    consegnato al momento di emissione o aggiornamento della tessera stessa.

Art.3 Tempi e forme da rispettare :

  • 1. Il binomio ha un tempo massimo di due minuti per presentarsi dalla chiamata in campo.
  • 2. Il binomio dopo l’entrata in campo ha un tempo massimo di due minuti per presentarsi alla partenza dentro la
    lizza.
  • 3. Il cavaliere ha l’obbligo di presentarsi in campo indossando caschetto, corpetto protettivo, in caso contrario
    sarà invitato a uscire dal campo senza fare la tornata con squalifica dalla stessa.
  • 4. Non sono ammessi speroni con rotella dentata e punte acuminate e strumenti considerati coercitivi per il
    cavallo a giudizio della Giuria e Giudice di campo, in caso contrario sarà invitato ad uscire dal campo senza
    fare la tornata con squalifica dalla stessa.
  • 5. Il palafreniere non può ne incitare ne percuotere il cavallo nella fase di partenza, pena la squalifica del
    binomio, inoltre comportamenti scorretti o violenti nei confronti del cavallo, saranno puniti dalla Giuria
    ugualmente con la squalifica.
  • 6. Il binomio deve fermarsi completamente dentro la lizza essere autorizzato dal Giudice di campo a partire.
  • 7. Tempo limite di percorrenza percorso dopo la partenza dalla lizza 45,00 secondi ( partenza dalla lizza fino al
    terzo anello)
  • 8. Il binomio ha fine tornata ha un tempo massimo di due minuti per la riconsegna degli anelli in assetto di gara
    al Giudice di campo, tenendo presente che il Giudice di Campo per eventuali sicurezze comuni può
    modificare tale consegna assicurandosi comunque del valore e quantità di anelli infilati nella lancia e senza
    che il cavaliere getti la lancia a terra, pena l’azzeramento del conteggio degli anelli infilati, con rispettiva
    squalifica dalla tornata.

Art.4 Valori punteggi e tempo :

  • 1. Anello da cm.8 punti +15
  • 2. Anello da cm. 6 Punti +25
  • 3. Anello da cm. 5 Punti +35
  • 4. A parità di punti vale minor tempo totale di percorrenza

Art.5 Squalifica e penalità:

  • 1. Presentazione in campo oltre due minuti dalla chiamata = Squalifica dalla tornata
  • 2. Presentazione alla partenza dentro la lizza oltre due minuti = Squalifica dalla tornata
  • 3. Percorso oltre il tempo limite di 45,00 secondi = Squalifica dalla tornata
  • 4. Salto o abbattimento di due bandierine consecutive = Squalifica dalla tornata
  • 5. Partenza considerata senza stop con 4 zampe alla lizza = – 35 Punti
  • 6. Salto o abbattimento di una o più bandierine esterne non consecutive = -10 Punti x n°Bandierine
  • 7. Salto o abbattimento di una o più bandierine interne non consecutive = -20 Punti x n° Bandierine
  • 8.Incitamento in riferimento all’art. 3 paragrafio 5 = Squalifica” del regolamento Anello Kingreen”

REGOLAMENTO A.S.D. “GIOSTRE MEDIOEVALI” MOIE

L’ignoranza del presente regolamento non può essere invocata a nessun effetto.

I partecipanti e i loro collaboratori sono tenuti al rispetto dei membri della giuria e delle loro decisioni.

L’A.S.D. “Giostre Medioevali” di Moie promuove la tutela e il benessere del cavallo, pertanto durante lo svolgimento della gara verranno applicati i principi e le norme vigenti che disciplinano e sostengono suddetta tutela.

Possono partecipare al “Torneo Giostre Medioevali” solo i tesserati dell’A.S.D. Giostre Medioevali Moie.

 

  • IL TRACCIATO DEL PERCORSO HA LA FORMA DI UN “OTTO”.

 

  • LA LUNGHEZZA DEL PERCORSO PUO’ VARIARE A SECONDA DELLA PISTA NELLA QUALE VIENE SVOLTA LA GARA.

 

  • IL CAVALIERE ALL’INIZIO DELLA PRIMA TORNATA DOVRA’ OBBLIGATORIAMENTE EFFETTUARE IL SALUTO ALLA GIURIA ABBASSANDO LA LANCIA.

 

  • IL CAVALIERE DOVRA’ OBBLIGATORIAMENTE INDOSSARE IL CAP E IL CORPETTO DI PROTEZIONE, PENA L’ELIMINAZIONE.

 

  • PER OGNI ANELLO NON INFILATO, 10 secondi DI PENALITA’.

 

  • PER OGNI BANDIERINA ABBATTUTA, 5 secondi DI PENALITA’.

 

  • PER L’ABBATTIMENTO DI PIU’ DI TRE BANDIERINE CONSECUTIVE, ELIMINAZIONE.

 

  • IL CAVALIERE DOVRA’ TRATTENERE GLI ANELLI INFILATI E PRESENTARLI ALLA GIURIA SENZA SCENDERE DA CAVALLO, PENA L’ELIMINAZIONE.

 

  • IL PERCORSO DEVE ESSERE FATTO AL GALOPPO, IL CAVALIERE CHE LO INTERROMPERA’ IN QUALSIASI PUNTO DEL TRACCIATO VERRA’ ELIMINATO.

 

  • IL CAVALLO CHE ESCE DAL TRACCIATO CON TUTTI GLI ARTI E RIENTRA OLTREPASSANDO LA BANDIERINA SUCCESSIVA VIENE ELIMINATO.

 

  • L’ORARIO E L’ORDINE DI PARTENZA SONO TASSATIVI; IL CAVALIERE CHE NON SI PRESENTA ENTRO 2 MINUTI DALLA CHIAMATA DELLA GIURIA, VERRA’ ELIMINATO.

 

  • IL CAVALIERE E’ TENUTO A PARTIRE ENTRO UN MINUTO DAL VIA DATO DAL MAESTRO DI CAMPO, PENA L’ELIMINAZIONE.

 

  • LA SOMMA DEI TEMPI OTTENUTI IN OGNI SINGOLA TORNATA E DELLE PENALITA’ ACCUMULATE, DETERMINERA’ LA CLASSIFICA.

 

  • SARA’ LA GIURIA A STABILIRE IL NUMERO DELLE TORNATE CHE I CAVALIERI DOVRANNO EFFETTUARE, IN BASE AI PARTECIPANTI ED AL TEMPO A DISPOSIZIONE.

 

  • I CAVALLI DOVRANNO ESSERE OBBLIGATORIAMENTE MUNITI DI REGOLARE PASSAPORTO.

 

  • I PASSAPORTI DEI CAVALLI VERRANNO CONTROLLATI DAL COMMISSARIO SANITARIO; LO STESSO COMMISSARIO SANITARIO, NEL CASO IN CUI RISCONTRASSE A VISTA MENOMAZIONI FISICHE DI UN CAVALLO, DECIDERA’ SULL’ IDONEITA’ DELLO STESSO ALLA GARA, E LA GIURIA SARA’ TENUTA AD ESCLUDERE IL CAVALLO DALLA GARA STESSA.

 

  • OGNI CAVALLO DEVE ESSERE MUNITO DI CERTIFICATO MEDICO SPORTIVO RILASCIATO DAL PROPRIO VETERINARIO, E LA DATA NON DOVRA’ ESSERE ANTECEDENTE A 7 GIORNI PRIMA DI OGNI SINGOLA GARA.

 

  • OGNI CAVALLIERE POTRA’ ISCRIVERE ALLA GARA MASSIMO DUE CAVALLI.

 

  • NELLE DUE TORNATE VERRANNO USATI ANELLI DEL DIAMETRO DI 8 cm NELLA PRIMA E DI 6 cm NELLA SECONDA.

 

  • NEL CASO IN CUI LA GIURIA RITENGA OPPORTUNO EFFETTUARE TRE TORNATE, SARANNO UTILIZZATI ANELLI DEL DIAMETRO DI 10 cm NELLA PRIMA, DI 8 cm NELLA SECONDA E DI 6 cm NELLA TERZA.

 

  • I GIUDICI DI CAMPO SONO 5, DUE PER OGNI GOCCIA ED UNO AGLI ANELLI; SARANNO COADIUVATI DA UN MAESTRO DI CAMPO CHE CONSENTIRA’ LA PARTENZA SOLO CON IL CAMPO PERFETTAMENTE IN ORDINE.

 

  • I GIUDICI DI CAMPO SARANNO MUNITI DI DUE BANDIERINE, UNA ROSSA ED UNA BIANCA: LA ROSSA INDICA PENALITA’, LA BIANCA PERCORSO NETTO.

 

  • IL TEMPO DELLE TORNATE E’ RILEVATO TRAMITE FOTOCELLULA.

                                                                                                                                    

  • IL MONTEPREMI DI OGNI SINGOLA GARA E’ CALCOLATO IN BASE ALLE ISCRIZIONI, AD ESCLUSIONE DELLA TAPPA FINALE DI MOIE.

 

  • IL GIUDIZIO DELLA GIURIA E’ INSINDACABILE.

PS:    PER LA GARA DI SETTEMBRE (FINALE DI CAMPIONATO) NEL CASO GLI ISCRITTI SUPERINO IL NUMERO DI 22, ALLA SECONDA TORNATA PARTECIPERANNO SOLTANTO I PRIMI 15 CLASSIFICATI.